Post Image
By gynepraio29 Novembre 2013In Personale

apologia del sesso prematuro

Molte persone, non necessariamente stupide o bigotte, pensano che sia sbagliato andare a letto con una persona appena conosciuta e che questo denoti mancanza di autostima: temendo di non riuscire ad attirare l’attenzione o a trattenere a sé un partner con l’intelligenza, la creanza e il buon cuore, si ricorre al corpo. Molte persone considerano il sesso come un impasto di confidenza, intimità, fiducia, magari lungamente lievitato. Insomma, che sia una finestra privilegiata sull’animo e che vada spalancata per ultima.

Dopo accurate riflessioni -operazione questa che ha paralizzato qualsiasi altra attività, perché quando penso al sesso assumo un’espressione catatonica, mi accascio ovunque mi trovi e perdo il dono del multitasking- concludo che non sono affatto d’accordo. Penso ci siano una sfilza di gesti di confidenza, intimità e fiducia che comportano un dispendio emotivo in confronto al quale cavarsi le mutande è una passeggiata. Selezione in ordine assolutamente casuale di atti che mi ingenerano terrore puro e che tendo a posticipare all’infinito:
-piangere, anche per motivi belli
-raccontare fatti e traumi dell’infanzia
-stare fisicamente male davanti ad un’altra persona
-presentare al mio ragazzo la mia famiglia, sapendo che mia madre si sentirà in dovere di baciarlo tantissimo e mio padre di imbarazzarlo per testarne la virilità
-andare a sciare/prendere lo skilift/prendere la seggiovia e rivelare che creatura sgraziata sono
-avere attacchi di fame notturna, farmi cogliere in flagrante alle 3 con in bocca un würstel crudo intinto nella maionese light

Ad esempio, se mi faccio vedere malata o dolorante, anziché rintanarmi in un cantuccio come i cani morenti, significa che ti apprezzo e mi fido di te ad un punto tale da mostrarti un disfunzionamento, un mio lato debole e corrotto. Se ti faccio conoscere mio padre, significa che ti stimo e ti ritengo una sorta di superuomo Nietzschiano. Capirete che, dinanzi a questa cose, il livello di coinvolgimento di una sveltina viene ampiamente ridimensionato.

Anzi, dirò di più. Credo che le persone in grado di fare facilmente sesso con altre persone, abbiano in realtà una considerazione alta del sé, se preferiscono gestire pragmaticamente una cosa istintiva e “caduca” come il corpo, e conservare tutto il resto ad meliora. Senza contare che la comunicazione, la condivisione e l’empatia prendono spesso strade non convenzionali, e sicuramente non uguali per tutti. Quando ho detto a voce alta questa mia posizione, una persona mi ha detto che gli uomini, una volta  ottenuto “quello che vogliono” poi non ti chiamano più.

Tanto per cambiare, non sono affatto d’accordo. Secondo me è più probabile che non chiamino più perché non sono stati bene, rischio che esiste sia nel caso in cui si scopi in un gabinetto, sia nel caso in cui si giochi a scopa in una bocciofila. E a dirla proprio tutta, uno che non ti vuole più perché dopo aver fatto sesso pensa di sapere di te tutto quello che gli serve, tendenzialmente non ha capito niente. Anzi, direi che è proprio un mentecatto povero in spirito e di spirito, quindi per me è no. Ah, dite che la seduzione è un gioco lento e le carte non vanno scoperte tutte subito? Tutte? In una volta? Smettiamola, conosco persone ricche e articolate, con tante di quelle carte che ci si potrebbe giocare una vita intera.

Nel Gynepraio non si corrompono i giovani ma si dice solo quello che si pensa. Andate a letto quando ve la sentite. Usate sempre il preservativo.

svgalla conquista di Albione
svg
svgvaleriana

23 Comments

  • Pinocchio non c'è più

    Novembre 29, 2013 at 2:34 pm

    Si ecco, sarei d’accordissimo con l’uso del preservativo, solo che, di solito compro la confezione da 3 pezzi e non riesco a terminarli mai entro la data di scadenza. Che spreco. 🙂

    svgRispondi
    • gynepraio

      Novembre 29, 2013 at 2:37 pm

      avrei giurato che l’industria si reggesse su di te. Si vede che ho l’istinto di una nutria.

      svgRispondi
      • Pinocchio non c'è più

        Novembre 29, 2013 at 2:41 pm

        Macchè…appartengo alla categoria “li vendo ma non li uso” (ed entrambe le cose non sono…per scelta)

        svgRispondi
    • John Scarafiotti

      Novembre 29, 2013 at 3:17 pm

      lascia stare, è una fortuna trovare la confezione da 3 pezzi almeno ne butti solo 3 alla scadenza, spesso sono molto più sostanziose…che spesa inutile.

      svgRispondi
  • John Scarafiotti

    Novembre 29, 2013 at 2:57 pm

    Gyna, un problema nasce dalla tua ultima constatazione… Usate sempre il preservativo… Non lo fa quasi nessuno, e se uno lo vuole fare, l’altro dice ma no lascia stare lo uso sempre sono sicuro non rischi niente. Allora la mia domanda è: “perchè a casa di tante amiche nel mobiletto del bagno, o in giro si trovano confezioni di GynoCanesten, o altri antimicotici-antiputtanate varie? E perchè questi prodotti vengono usati così spesso? Sono gli uomini puttanieri che vi infettano? O voi avete l’autostima così bassa che vi influenza la barriera immunitaria in modo negativo? Non intendo insultare o fare sentire in colpa nessuna esponente del gentil sesso.

    svgRispondi
    • gynepraio

      Novembre 29, 2013 at 3:10 pm

      Johnny, io t’amo a prescindere, soprattutto in virtù del fatto che ti chiami come il protagonista di Dirty Dancing. Io credo che derogare dall’uso del preservativo sia una scelta/colpa/presa di responsabilità (chiamala come preferisci) della coppia più che del singolo; sono parimenti persuasa che molte donne acconsentirebbero di buon grado al preservativo se molti uomini fossero più disinvolti ed abile nell’utilizzarlo, o quanto meno nell’infilarselo. Sicuramente noi donne contraiamo facilmente micosi ed infezioni a causa di un sistema immunitario debilitato dalle tante cose che ci tocca sopportare: la ceretta, il ciclo, i maschi giusto per dirne qualcuno in ordine decrescente di importanza. Potreste venirci in aiuto, mettendovi il preservativo e mettendovi nel nostri panni.
      E comunque grazie al Gynocanesten che risolve rogne e ispira anche il dominio del mio blog.

      svgRispondi
  • zeusstamina

    Novembre 29, 2013 at 3:05 pm

    Mi piace il post e proclamo adesso almeno 70 minuti di applausi per te.
    Solo non ho capito: andate a letto quando vi sentito. Io sono stanco adesso, se vado a letto poi mi sveglio alle 2 di mattina e sono rognoso come un gatto bagnato e seduto su un cactus… non capisco il vantaggio.
    Ma forse, e dico forse, ho interpretato male io il post.

    svgRispondi
    • gynepraio

      Novembre 29, 2013 at 3:12 pm

      No, hai capito perfettamente! Volevo dire: “Coricatevi quando più v’aggrada, concedetevi tanto beauty sleep”. Democrazia sotto il piumone, in tutti i sensi.

      svgRispondi
      • zeusstamina

        Novembre 29, 2013 at 3:17 pm

        Non c’è niente da fare, ho le capacità deduttive di Tapiro Impagliato! 😀 eheheheh.
        Comunque, tanta cosa riuscire a digerire un würstel crudo con la maionese (light, bene specificarlo). Stomaco simil-fornace eh? 😀 😉

        svgRispondi
        • gynepraio

          Novembre 29, 2013 at 5:22 pm

          più che una fornace, una latrina.

          svgRispondi
          • zeusstamina

            Novembre 29, 2013 at 5:24 pm

            Tanto rispetto.

  • lareginanera

    Novembre 29, 2013 at 3:31 pm

    Godetevelo, godiamocelo, il fare sesso o il fare l’amore!
    Che sia il giorno stesso in cui hai conosciuto una persona o dopo dieci anni: fare quel che ci si sente e viverla con maggiore serenità farebbe stare meglio tutti!
    Grande gynepraio, mo’ ti condivido pure!

    svgRispondi
  • siboney2046

    Novembre 29, 2013 at 6:03 pm

    Mi trovi d’accordo su tutta la linea. Anch’io penso che dimostrare le proprie debolezze all’altro sia molto più intimo. Tanto più che oramai il sesso ce lo sbattono in faccia ovunque mentre la riservatezza è diventata un lusso.

    svgRispondi
    • gynepraio

      Novembre 29, 2013 at 8:03 pm

      Poi il sesso fa bene alla pelle, con un INCI pulitissimo tra l’altro

      svgRispondi
  • Pingback: gynepraio | blog da seguire

  • Pingback: blog da seguire - Gynepraio

  • Francesca

    Giugno 8, 2017 at 1:36 pm

    Posso dire una cosa cinica? Ciascuno faccia come si sente, ma farlo la prima sera è preferibile sotto 2 punti di vista pratici: 1) se lui è il tipo che “cerca solo quello” e 2) se ha dei deficit di capacità o misure, scoprirlo subito anziché dopo un tot di uscite è un gran risparmio di tempo

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 8, 2017 at 2:31 pm

      Questo tuo pragmatismo mi fa volare altissimo.

      svgRispondi
  • giulia

    Febbraio 25, 2018 at 5:09 pm

    avevo già letto questo post ma l’ho riletto ad alta voce ad altre persone, tutte le ragazze dovrebbero stamparselo e appenderlo in camera! Applausi

    svgRispondi

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

archivio