Post Image
By gynepraio20 Gennaio 2014In Personale

sangue avversario

Ho scelto discipline sportive non agonistiche e fortemente individuali: il nuoto, ad esempio, in cui sono sola come una cagna bagnata a fare avanti e indietro per una piscina piena di sconosciuti zitti e altrettanto bagnati. Vado in orari poco affollati, mi guardo bene dal parlare con qualcuno. Mi sono creata una routine snervante e dei mantra motivazionali a mio uso e consumo (dentro di me c’è una ragazza magra che vuole uscire, dentro di me c’è una ragazza magra che vuole uscire, dentro di me c’è una ragazza magra che vuole uscire…). Ma anche lo yoga, in cui non si può parlare, interagire e non serve guardare come e cosa fanno gli altri perché altrimenti ti distrai e sbagli.

Non seguo sport, perché devo già comprarmi 8 cappotti a stagione, mica posso permettermi anche l’abbonamento allo stadio (in più se mi abbono a Mediaset Premium, mio padre mi disereda). Poi perché sono troppo partigiana e se per caso mi confronto con uno del Toro -poco importa che sia una delle mie migliori amiche- poi mi tocca dirgli che con la sua fede calcistica mi ci pulisco il culo: io voglio gli scudetti -che sono e rimangono 31-, voglio vincere prima della fine del campionato, andare in centro a guardare il pullman dei giocatori e urlare come una bestia di Satana.

Idem con la politica, in primis perché è schifosa e fa male alla pelle (semicit.). Poi perché finirei con il voler fare il despota illuminato e mi porterebbero alla neuro in preda a deliri di onnipotenza.

Sul lavoro cerco di fare del mio meglio ma senza morirne. Perché ci tengo troppo ad avere, alla fine della giornata lavorativa, un minimo di serenità e concentrazione per fare altro. Ma perché se mi lascio prendere, potrei cominciare a parlare come la figlia segreta di Gordon Gekko e morirei probabilmente nel mezzo di una vertenza sindacale.

Povera diavola, che pena mi fai: mi sono cullata nell’illusione di aver risolto il problema e invece ho sbagliato tutto. Avevo tralasciato Darwin:  l’homo sapiens è progettato per funzionare in economia. Non c’è niente da mangiare? Il corpo usa i muscoli e l’adipe per sopravvivere. Non c’è un avversario? La mente ne fabbrica subito uno con quello che trova. Che io sia una pazza furiosa assetata di sangue avversario, posso accettarlo o quanto meno occultarlo. Che voi-sapete-chi ironizzi su questo, ma sia in realtà molto più competitivo di me e che quando facciamo una partita a Taboo c’è un clima da Hunger Games, anche quello va bene. Ma che Brezsny mi faccia la morale, questo no.

sangue avversario

12 Comments

  • Ingrid Magnoni

    Gennaio 20, 2014 at 4:18 pm

    A proposito di sport, oggi mi sono iscritta alla 10km “We Own The Night” di Nike.Sarà il 30 maggio. Ho 4 cazzo di mesi per arrivarci preparata.
    Io che fumo un pacchetto di sigarette al giorno, io che odio sudare, io che scelgo sempre obiettivi irraggiungibili, io che quando per un qualche miracolo li ho quasi raggiunti mi scoccio e passo ad altro.
    Io.
    Per ora ho speso 20 euro di iscrizione (che comprendono una tshirt taglia 44-46, giusto per non fare la figura di merda di quella che sceglie la 40-42 e poi non le sta).
    Credi in me, almeno tu.

    svgRispondi
    • gynepraio

      Gennaio 20, 2014 at 4:52 pm

      Non solo ci credo, se vuoi vengo anche a tifarti. Senti ma sai che forse abbiamo delle conoscenza comuni in Zodiak?

      svgRispondi
  • gynepraio

    Gennaio 20, 2014 at 5:12 pm

    grazie. E comunque sono 31.

    svgRispondi
  • zeusstamina

    Gennaio 20, 2014 at 4:16 pm

    Più ti leggo e più vedo in te una bella persona! 😀

    svgRispondi
  • Pinocchio non c'è più

    Gennaio 20, 2014 at 5:18 pm

    Io lo sapevo che c’era qualcosa di speciale in te, me lo sentivo… 31, portati splendidamente, però non sono un fanatico, al gol del Galatassary il mio vicino interista ha esultato, io ho messo la bocca sulla parete e l’ho infamato per 20 minuti, stranamente non mi saluta più…vai a capire la gente…

    svgRispondi
  • I'm unidentified

    Gennaio 20, 2014 at 5:01 pm

    Pure io sono della Juve (sangue bianconero ereditato da mio padre) e sono anche competitiva, troppo. Forse esagero, però c’è ancora chi mi vuole un po’ di bene. Ah si… Bel post! Complimenti! 😉

    svgRispondi
  • Carrie

    Gennaio 20, 2014 at 5:08 pm

    Dentro di te c’è una brutta persona che vuole uscire, malefica gobbaccia!!!
    Tzè!

    svgRispondi
    • gynepraio

      Gennaio 20, 2014 at 5:13 pm

      fate furb, piciu d’nata

      svgRispondi
      • Carrie

        Gennaio 20, 2014 at 9:38 pm

        Ancora?!?!?! Ma poi sarei troppo intelligente! 😀

        svgRispondi

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

archivio