Post Image
By gynepraio29 Ottobre 2015In Shopping

Discovery channel ottobre 2015

Per quei pochi cui non fosse giunta voce, questa rubrica mensile affronta tre folgorazioni che mi hanno migliorato la vita e spero possano servire anche a voi. Sì, lo so, che a me basta poco, ma nella vita l’importante è restare umili. A voi, Discovery Channel Ottobre.

1-SOFT PICK BY GUMS

Tutto è iniziato quando i dentisti hanno smesso di guardarmi con occhi teneri e mi hanno messo dinanzi alla verità: lo stesso DNA che contiene seno abbondante e intelligenza feroce (buahahahah), ospita anche il gene della parodontite, una malattia degenerativa che porta, tra i 40 e i 55 anni, ad avere gengive deboli e denti ballerini. Che si fa in questi casi? Prima si fanno incubi freudiani tipo denti-cadenti-morte-di-parenti (la sapevate? No, eh?), poi si apre un conto deposito per pagarsi impianti e dentiere, infine si cerca di posticipare il problema con un’igiene orale scrupolosa. Adesso, non per fare la bambina prodigio, ma io i denti me li lavavo con piacere anche a 7 anni quindi non ho mai avuto una carie: il problema è rappresentato dagli schifosi batteri che si sviluppano tra i denti ove rimangono miniresidui di cibo che neppure lo spazzolino dell’uomo bionico potrà mai rimuovere. Per un po’ ho usato il filo interdentale due volte al giorno, ma poi il mio dentista mi ha proposto loro.

discovery channel ottobre

In farmacia e supermercati

Questi graziosi cazzilli usa-e-getta puliscono come il filo e nel frattempo massaggiano le gengive. All’idea delle mie gengive sofferenti solleticate dal soft pick mi sembra già di guarire. Costo: 5 euro circa per la scatoletta da 40 picks

2-Servizio cortilia et similia

Quanta verdura mangiate voi? Io ne mangio veramente tanta, e quando dico tanta intendo una quantità spropositata. Mentre ero alla ricerca di un modo smart per procurarmi frutta e verdura di stagione mi sono imbattuta in Cortilia: il servizio, disponibile su abbonamento, promette la consegna settimanale di una cassetta d’ortofrutta e altri generi alimentari freschi presso il proprio domicilio. Mi sono informata meglio, ma per avere una consegna totalmente gratuita avrei dovuto costringere voi-sapete-chi a stare in casa 12 ore in attesa del furgoncino con la cassetta: come immaginerete, mi ha prontamente mandata a cagare sui cardi. Mentre mi lamentavo dell’ingiustizia della vita e gridavo al complotto, la mia vicina d’ufficio mi ha detto, non senza che le si riempissero gli occhi di pietà: “Ma come, non lo sai che non abbiamo attivato un servizio identico da 5 anni e che il contadino della cassetta il giovedì alle 16:00 consegna in centralino?”.

Chi è che da un mese il giovedì torna a casa con oltre 5 kg di ortofrutta a km 0? Chi è che ha appena scoperto la differenza tra zucca Butternut e zucca Hokkaido? Chi è che si è comprata un pelapatate? Ma soprattutto, chi ha appena inventato l’hashtag #ihavethisthingwithvegetables? Costo: 10,50€ per 5 kg di frutta e verdura assortite

discovery channel ottobre

#ihavethisthingwithvegetables

Oil blotting papers SEPHORA

Questa è per te, amica che come me soffre del tracollo delle 15:00. Il tracollo delle 15:00 è un fenomeno da me studiato in modo molto approfondito nei miei 10 anni di carriera professionale. Il mattino è un fiorire “Ma che bei capelli!”, “Ehi, come ti dona il rossetto arancio!”, “Wow, mi piace la tua gonna!” mentre intorno alle 15 si passa d’ufficio al tono interrogativo: “Che è, hai litigato col parrucchiere?”, “Cristo che occhiaie, hai dormito stanotte?” fino ai premurosi “Sei certa di stare bene? Non vuoi che chiamiamo a casa?”. E’ stato osservandomi in bagno che ho capito la portata del fenomeno: intorno alle 15 tutto l’apparato estetico che regge la mia persona mostra simultanei cenni di cedimento. Si scioglie il mascara, si spiegazzano i vestiti, inizio a sudare sotto le ascelle, e soprattutto il mio viso si copre di una patina traslucida che mi fa sembrare un prosciutto all’Equatore. In quei momenti, quando sento che sta per iniziare il tracollo, mi ritiro furtivamente in bagno per passarmi in volto uno di questi foglietti assorbi-grasso di Sephora, che sono anche impanati in una cipria trasparente e opacizzante. Costo: 6,50€ per 50 foglietti

discovery channel ottobre

Dal francese: per abbagliare senza rilucere. Che lingua chic

Rileggendo questo post, mi rendo conto di aver rivelato alla rete che ho la parodontite e la pelle grassa. Magari il prossimo mese vi consiglio un libro e un minipimer, prima che mi venga voglia di parlare di quel mio problemino coi legumi.

svgessere crudista in Italia
svg
svgInstamonth Ottobre 2015

2 Comments

  • Sedicinoniblog

    Ottobre 29, 2015 at 1:04 pm

    Grazie, perché le oil blotting papers le avevo scoperte da Kiko e mi avevano cambiato la vita e poi puff, non si trovavano più, ora correrò da Sephora a comprarle per i miei momenti no in ufficio! Cortilia è un’iniziativa meravigliosa, purtroppo pur lavorando a Roma abito in provincia e lì non consegnano, dovrò supplicare mia madre di accogliere le mie cassette di verdura in ufficio!

    svgRispondi
  • siboney2046

    Novembre 2, 2015 at 10:38 pm

    A me questi post che spiegano come sopravvivere al disagio vitale piacciono un sacco!

    svgRispondi

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

archivio