Post Image
By gynepraio23 Giugno 2016In BabyPersonale

la mattina in cui mi sono innamorata di te

La mattina in cui mi sono innamorata di te
(ovvero la mia personale tecnica per ricordarmi perchÉ lo sto facendo)

 

La mattina in cui mi sono innamorata di te

io me la ricordo perfettamente.

Era un sabato, e su questo non ci piove.

Si era intorno alle 5 -forse su questo potrebbe piovere, ero senza orologio-

ed io mi sono svegliata di soprassalto.

Perché stavo dormendo accartocciata -curled up, in inglese-

immobile da ore, senza cuscino e senza mutande?

E all’improvviso sul letto, di fronte a me c’eri tu, che dormivi sul fianco,

anche tu curled up, anche tu immobile,

senza cuscino e senza mutande.

Ed eri così bello e sereno -nonostante l’imbarazzante assenza di mutande-

che mi son detta “me la prendo comoda:

quando mi ricapita di potermi innamorare con calma?”

Allora sono rimasta a contemplarti

finché non sono stata sicura di essermi innamorata al 100%.

Sarebbe bellissimo se una mattina

anche tu ti svegliassi e t’innamorassi all’improvviso di me, non trovi?

Magari per quella volta avremo tutti e due le mutande

e non arriverà un donnone a dirmi “lo giri sulla schiena, signò”.

la mattina in cui mi sono innamorata di te

Mi sono innamorata in una stanza color rosa Wes Anderson

 

svgDonne complessate: film da vedere
svg
svgDiscovery channel giugno 2016

18 Comments

  • Ylenia

    Giugno 23, 2016 at 9:51 am

    *piantino di mezz’ora*

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 23, 2016 at 7:12 pm

      Scusa, non volevo…

      svgRispondi
      • Ylenia

        Giugno 25, 2016 at 9:27 am

        Ma è stato un piantino tenero, di liberatoria commozione

        svgRispondi
  • Valeria

    Giugno 23, 2016 at 9:56 am

    Sarebbe bello se innorarsi fosse sempre così “parte di noi”.

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 23, 2016 at 7:13 pm

      É che quando ti innamori di una cosina che pesa 3 kg bagnata, lui vince facile…

      svgRispondi
  • giulia

    Giugno 23, 2016 at 10:21 am

    piango

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 23, 2016 at 7:13 pm

      No, non volevo, non in questi giorni…

      svgRispondi
  • clovette

    Giugno 23, 2016 at 10:30 am

    Ti abbiamo persa sappilo

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 23, 2016 at 7:13 pm

      O magari ho trovato qualcosa di nuovo, chissà?

      svgRispondi
  • Marghe ✿

    Giugno 23, 2016 at 10:56 am

    l’ho letto tutta pensando parlassi del papà e ho riso molto 😀

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 23, 2016 at 7:14 pm

      Michele senza mutande non va nemmeno a buttare la spazzatura!!!!

      svgRispondi
  • incorporella

    Giugno 23, 2016 at 11:33 am

    Anche io per almeno metà del tempo ho avuto il dubbio che parlassi di Michele (che, peraltro, non ho mai visto, e immaginarlo curled up e smutandato così dal nulla non è stato un esercizio facile).

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 23, 2016 at 7:15 pm

      Anche se, da insider, ti dirò che non è un brutto show…Ma Elia è più tenero, diciamo.

      svgRispondi
  • Isa

    Giugno 24, 2016 at 1:49 pm

    Tanti auguri e benarrivato piccolo Elia. Isa

    svgRispondi
  • Eli

    Giugno 29, 2016 at 10:09 am

    Sappi che questo è un tipo di Amore che non finisce mai, che comincia e può solo aumentare, ti cambia la vita e, ricordatelo bene questo, ogni volta che lo guarderai rimarrai senza fiato per l’intensità di questo Amore.
    Eli la Zietta.

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 29, 2016 at 4:43 pm

      Già ora sono abbastanza annichilita, ti dirò

      svgRispondi

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.