Post Image
By gynepraio26 Giugno 2017In Shopping

Discovery channel giugno 2017

Premessa di fondamentale importanza: il Discovery Channel Giugno 2017 contiene i miei suggerimenti per i saldi che stanno per cominciare. Come ho già verbosamente raccontato in molte occasioni su differenti social con variegate parole, sto progressivamente smettendo di comprare indumenti poco durevoli nel fast fashion e sto investendo di più in capi evergreen o quantomeno durevoli.

Sono diventata quel tipo orribile di persona che tiene una lista nel blocco note del telefono intitolata “Cose da comprare quando iniziano i saldi”, capite? Le cose che seguono io le ho già comprate ben prima dei saldi e le ho sfruttate ampiamente: spero quindi per voi che le rispettive insegne li mettano in promozione.

Discovery channel giugno 2017: Espadrillas Mauro Leone

Per me le espadrillas basse sono come le ballerine: bellissime sugli altri. Io per essere felice ho sempre bisogno di un quid di tacco, di un boost di autostima, di un trick di femminilità. Per cui preferisco quelle con la zeppa.Io lo so che il dio geloso della troppamoda vi ha intimato di comprarvi quelle di Castañer ma io non ho paura di dirlo a voce alta: la differenza di prezzo rispetto ad altre marche non vale la pena. Vi segnalo quelle di Mauro Leone che costano la metà e sono disponibili in un sacco di colori. La zeppa in corda è uguale (5 o 6 strati a seconda del modello e del costo), il cotone della tomaia è identico: l’unica differenza è costituita dai lacci che nel caso di Castañer terminano con una sorta di pendaglio mentre quelli di Mauro Leone no. Io le ho prese rosse più alte e nere leggermente meno alte; vestono giusto e sono comodissime (cosa che, devo dirlo, non sempre è valida per quanto riguarda le calzature di Mauro Leone).

discovery channel giugno 2017

Costo: 39-45 euro a prezzo pieno nei negozi o sull’e-store. In saldo si spera meno

Discovery channel giugno 2017: Magliette tinta unita Muji

Quest’anno ho deciso che mi meritavo delle t-shirt a tinta unita un po’ solide, per intenderci non di quelle che il collo si lascia andare dopo due lavaggi, trasparenti che si vedono anche gli organi interni, di cattivo cotone che attira i peli e fa sudare. Oltre a quelle di And Other Stories che ho preso in nero e grigio vi segnalo quelle di Muji che da quest’anno costano meno di 10 euro. Io l’ho presa bianca e blu e sono soddisfattissima. Eccola qui.

Discovery channel giugno 2017

Apparecchiami di baci, baby

Unico dettaglio: contrariamente a quanto si pensi, le taglie di Muji non riprendono quelle delle piccole e compattissime ragazze nipponiche. O forse sì, ma sono pensate per una vestibilità oversize? Non sono in grado di dirlo, ma so che io porto normalmente una 44 e di queste t-shirt ho comprato una XS, così come ho comprato delle coulotte in lino taglia S e ho dovuto far stringere uno scamiciato vestito in taglia M. Quindi regolatevi.

Costo: 9,95 euro a prezzo pieno

Discovery channel giugno 2017: costumi da bagno and other stories

L’acquisto del costume da bagno, indicativamente dal 1997, è per me una bestia nera perché sono fondamentalmente convinta che mi stiano male tutti i modelli del mondo. Non sto a elencarvi le motivazioni ma:

  • tette troppo grosse per portare reggiseni a fascia (che ovviamente amo)
  • tette non abbastanza marmoree per triangolini minimal (che ovviamente amo)
  • non abbastanza coraggiosa per brasiliane o al contrario per mutandoni anni ’50 (che ovviamente amo)
  • generale insoddisfazione per la mia forma fisica
  • poca propensione a spendere denari per il costume da bagno visto che negli ultimi anni ho al massimo fatto 1 settimana di mare

L’anno scorso, poi, che sembravo una giovenca al pascolo per via dell’allattamento e ho collezionato ben  3 bagni in 12 giorni, ho finito di usare alcuni costumi sformandoli e giustamente gettandoli via. Quest’anno mi sono fatta un regalo e ho acquistato un costume intero che vivaddio mi piace, in un color muooooodah che il Pantone Color Institute ci ha cortesemente battezzato “Flame”.

Discovery channel giugno 2017

C’è anche blu e nero

Non vedo l’ora che arrivi agosto per farmi mille selfies in spiaggia! Evviva, lascerò tutti a bocca aperta! Sarò la più bella dello stabilimento! Ah no, già, è vero, io ad agosto vado in montagna. Boh, una sauna ce l’avrà il residence, spero.

Discovery channel giugno 2017: BONUS TRACK

Nella mia lista di cose da comprare durante i saldi in costante aggiornamento ci sono anche:

  • due camicie in seta And Other Stories, una bianca e una nera
  • un abitino bianco spiaggesco ma non troppo di Oysho
  • scarponcini da montagna Columbia che mi facciano venire le gambe sottili da stambecco
  • Una borsa in pelle rossa semplice e liscia ma non so ancora di chi (no Frenzlauer, ripeto NO)
  • 3 reggiseni (da merceria, no fast fashion) di alta qualità

 

svgRecensioni beauty caldissime
svg
svgNinna nanna dell'affido temporaneo

15 Comments

  • Tee

    Giugno 26, 2017 at 12:59 pm

    Che drammaticità la scelta dei reggiseni. Della mia taglia non sono mai in offerta anzi, faccio molta fatica a trovarne a prezzo pieno! Coppa D con busto molto stretto, tette non più marmoree e proposte di modelli simili a quelli dei negozi sanitari degli anni 70/80!!!!

    svgRispondi
  • Mila

    Giugno 26, 2017 at 1:43 pm

    Mi accodo a Tee…idem con patate…. tette grandi, giro busto abbondante e……addio reggiseni fashion, e benvenuti ombrelloni della nonna!!!!! Cara Valeria, purtroppo, non ci siamo ancora minimamente con la moda in generale, ma soprattutto con la biancheria intima per le formose….siamo ancora distanti anni luce. Ps.: adoro la gonna!!!

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 26, 2017 at 5:37 pm

      Io in realtà non sono poi così formosa, ma semplicemente non riesco a trovarmi bene con nessuno dei brand da Fast fashion. Adesso indago e se trovo qualcosa di interessante lo condiviso (per intanto Tee ti ha passato un consiglio, valuta tu!)

      svgRispondi
  • Tee

    Giugno 26, 2017 at 3:34 pm

    Questa discriminanza verso le coppe D però la vedo solo in Italia. In Francia e Germania ne trovi di belli e confortevoli! Ma, ahimè, comprarli online non me la sento senza provarli!
    Mila leggevo il blog di questa ragazza:
    https://m.facebook.com/lacurvypersonalshopper/photos/a.497430976954623.119176.492811010749953/1531065770257800/?type=3&source=48
    Ci sarà da fidarsi?
    C’è anche un post su come acquistarli della taglia corretta.

    Valeria come prosegue con i prodotti The Ordinary?
    Per le tshirt ascolterò il tuo consiglio, vado a provarle. Reggiseni confortevoli e graziosi e tshirt basic vi troverò!!

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 26, 2017 at 5:36 pm

      Prodotti The Ordinary eccellenti, ho anche già riordinato il primer che è durato pochino. Quanto ai reggiseni online, mi spiace ma io compro poco volentieri abiti senza provarli (indipendentemente dalla politica di reso dell’azienda) per cui figuriamoci i reggiseni.
      Se nella mia ricerca troverò qualcosa di soddisfacente -sapendo che privilegio la comodità all’essere sexy-lo condividerò volentieri.

      svgRispondi
  • Ari

    Giugno 27, 2017 at 3:15 pm

    Io mi sono votata ai reggiseni Calvin Klein. Purtroppo non mi piacciono le proposte “sotto” dei coordinati (o sono troppo a vita alta, o troppo mutandone, e così via) per cui compro solo i reggiseni basic Bianchi oppure neri. Li trovo comodissimi e robusti, non troppo imbottiti, non si smollano coi lavaggi. E all’outlet hanno anche prezzi decenti (25€ circa anziché 70€). 🙂

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 28, 2017 at 9:52 am

      Ero convinta facessero molte brassiere in cotone e basta. Magari faccio una prova nello store di Torino, io devo per forza provarli prima di comprarli

      svgRispondi
  • Giulia

    Giugno 28, 2017 at 3:56 am

    Ooh, che bello vedere che non sono l’unica che investe i propri danari in reggiseni belli e di qualità!

    Ps. Piccola domanda su una frase che mi ha fatto sorridere ( forse so già la risposta):perché no alle borse di Frenzlauer? Sono curiosa di saperlo!

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 28, 2017 at 9:48 am

      Trovo che siano indubbiamente belle e ben fatte, dopodiché penso abbiano un costo che io non sono disposta a sostenere. Purtroppo, oltretutto, non esiste un modello comodo nel rosso che desidero io (non mattone/lampone etc. ma rosso e basta), quindi niente Frenzlauer per me.

      svgRispondi
      • Chiara

        Giugno 29, 2017 at 3:25 pm

        Ciao Valeria, anche io ho cercato in lungo e in largo una borsa rossa e alla fine l’ho acquistata da questo sito:
        https://www.cameliaroma.com/it/25-borse
        Non so se si avvicinano al tuo stile e al tuo budget: per la mia esperienza ti posso dire che il rapporto qualità-prezzo è ottimo…

        svgRispondi
        • gynepraio

          Luglio 5, 2017 at 2:07 pm

          Chiara ma porca miseria, il maledetto WordPress aveva bloccato il tuo commento perché conteneva un link, purtroppo l’ho visto solo ora! Sono belle, ne ho vista una senza logo morbida che potrebbe fare al caso mio. Chiaramente non è in saldo, ma mi pare di chiedere sempre troppo…

          svgRispondi
          • Chiara

            Luglio 5, 2017 at 8:47 pm

            Ah, ecco perché non lo vedevo pubblicato! La prossima volta lo terrò presente…
            Un classico dei saldi, trovare solo cose a prezzo pieno -.-

  • Silvia

    Giugno 29, 2017 at 8:31 am

    Per i reggiseni anche io ti consiglio un giro da CK (io ho una 3 coppa E e negli anni ne ho acquistati diversi con una vestibilità soddisfacente). La mia marca preferita però è Chantelle, se sei disposta ad investire cifre considerevoli acquista questi che durano una vita e sono il Top.
    P.s. se Torino c’è la rinascente tieni d’occhio il reparto Intimo durante i saldi perché spesso ho trovato i reggiseni chantelle in Saldo.
    Un abbraccio
    Silvia

    svgRispondi
    • Tee

      Giugno 29, 2017 at 9:03 am

      Sì, io li conosco bene, gli ultimi due acquistati effettuati sono di Chantelle proprio alla Rinascente.
      Ahimè mai trovati in saldo i due modelli che adoro.

      svgRispondi
      • gynepraio

        Giugno 29, 2017 at 9:40 am

        Grazie ragazze, domani mi fiondo alla Rinascente (dove peraltro non vado quasi mai, ma perchè?)

        svgRispondi

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.