Post Image
By gynepraio22 Giugno 2018In Personale

Se tu lo vuoi – Valeria Fioretta

In breve, succede che io ho aperto questo blog alla fine di maggio 2013 e ho pubblicato il primo post il 4 giugno. Come me la passavo all’epoca? Non entrerò nei dettagli ma -a costo di peccare di semplificazione- mi limiterò a citare una legge ormai nota ai più:

ASSUNTO 1 – ottimo umore, finanze alle stelle, amore top —> copulo come riccio, faccio figlio, compro casa

ASSUNTO 2 – umore penoso, licenziata, abbandono recente —> volontariato nel 3° mondo, taglio capelli, apro blog

Insomma, io volevo solo trovare un luogo in cui incanalare la voce e diventare bravina in qualcosa, visto che mi sentivo inascoltata (dall’unica persona che avrebbe dovuto udirmi, che disdetta) e profondamente inetta a vivere. Le cose sono andate migliorando, cioè mi sento ancora abbastanza inadeguata e spesso malcagata da chi dovrebbe trattarmi come una principessa Disney, ma insomma, non quanto allora.

Tra i numerosi risvolti positivi di questo blog annoveriamo l’essere stata contattata da una casa editrice con la proposta -sussurrata ma sì, c’era, non me la sono inventata- di scrivere un romanzo. Questa casa editrice si chiama Piemme e il romanzo si chiama Se tu lo vuoi. Evidentemente lo volevo eccome, perché conta 297 pagine e da martedì 3 luglio sarà acquistabile in libreria e sui principali marketplace.

Siete distratti cronici o privi di agenda? Sapete con certezza che la mattina del 3 luglio sarete (come me, del resto) reduci dal concerto dei Depeche Mode e non vi ricorderete neppure il vostro nome? Avete, tra i vari pregi, una straordinaria propensione a compiere atti di fede? In questi casi lo potete pre-ordinare immediatamente su Mondadori Store, Amazon e IBS.

Lo spoiler è peccato mortale, quindi mi limito a dire che Se tu lo vuoi è la storia di una ragazza drogata di liste e di Estathè che si ritrova a vivere un’esperienza che mai aveva pensato di compiere, a stringere un’amicizia solo in apparenza improbabile e a far parte di una famiglia atipica. Ma nulla di tutto questo sarebbe accaduto se il suo fidanzato non l’avesse malamente lasciata, facendola soffrire come un cucciolo abbandonato su una piazzola di sosta dell’Autosole il 1° agosto.

Ecco qui un passaggio, anzi un assaggio di quello che succede. 

 

PS E nemmeno stavolta mi sono ricordata di aderire al programma di affiliazione di Amazon: ammetto però che prendere commissioni su un romanzo dalla cui vendita percepisco anche dei diritti sarebbe stata una inception di guadagni a dir poco suggestiva.

 

 

 

svgRecensioni beauty tiepiducce
svg
svgPosta del Cuore Giugno 2018

49 Comments

  • Veronica Zoccheddu

    Giugno 22, 2018 at 6:32 am

    Valeria, ti seguo da tanti anni ma penso di aver commentato una volta sola, come del resto tutti i blig che seguo (sono un brutta personaH, lo so, e sono pigra), ma qui non potevo non: te lo meriti tutto, perche sei una voce bella, originale, autentica.

    svgRispondi
  • alemarcotti

    Giugno 22, 2018 at 7:56 am

    Bè caspita… Complimentoni

    svgRispondi
  • Easymomswissmade

    Giugno 22, 2018 at 9:11 am

    Brava bravissima!!!! Secondo te può essere adatto ad un uomo? Io per ora non riesco a leggere ma mio marito divora libri come fossero cioccolatini (beato lui)!!!

    svgRispondi
  • gynepraio

    Giugno 22, 2018 at 9:16 am

    Marie, ti direi una bugia: è una vicenda molto femminile. Se tuo marito ha gusti eclettici, potrebbe anche piacergli ma se ama avventure guerre sparatorie e paesaggi montani forse non fa per lui.
    Posso però dirti che, se deciderai di leggerlo, non sarà un mattonazzo sul cuore: questo mi sento di promettertelo serenamente!

    svgRispondi
  • Anna

    Giugno 22, 2018 at 9:27 am

    Ciao Valeria, questa è la prima volta che commento ma ti seguo ormai da quasi due anni assiduamente e non potrei essere più contenta per te. Te lo meriti.
    Un abbraccio

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 24, 2018 at 10:31 am

      Grazie Anna, spero che tu voglia leggerlo e dirmi cosa ne pensi! A presto

      svgRispondi
  • Francesca

    Giugno 22, 2018 at 10:53 am

    Ciao Valeria, leggo sempre volentieri i tuoi post, vuoi che nn compri il libro?!
    Oltretutto sto partendo per le vacanze proprio dove è stato stampato… un segno?
    Francesca

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 24, 2018 at 10:30 am

      “Solo un caso? Noi non lo crediamo affatto”
      Buona lettura e buona vacanza!

      svgRispondi
  • Elisa

    Giugno 22, 2018 at 11:17 am

    Sarà il mio prossimo libro ❤

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 24, 2018 at 10:29 am

      Grazie Elisa, tra l’altro è ambientato nella nostra città quindi giochi in casa

      svgRispondi
  • Vittoria

    Giugno 22, 2018 at 12:39 pm

    Complimenti davvero! Una occasione fantastica! Messo in wishlist per l’estate! Ti dirò sicuramente cosa ne penso!

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 24, 2018 at 10:27 am

      Grazie mille, mi raccomando leggilo sorseggiando un Estathe (poi capirai il motivo).

      svgRispondi
  • Roby

    Giugno 22, 2018 at 1:55 pm

    Ma evviva evviva! squillino le trombe, rullino i tamburi!
    Tantissime felicitazioni, non vedo l’ora di leggere la tua opera! 🙂
    Ti auguro tutto il successo che meriti = ossia un botto!!!
    – E domando scusa per l’eccessivo uso di punti esclamativi. L’entusiasmo è incontenibile.

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 24, 2018 at 10:26 am

      Ci sono occasioni in cui l’uso smodato dei punti esclamativi non è solo concesso ma anche raccomandato!!!!

      svgRispondi
  • Miriam

    Giugno 22, 2018 at 2:55 pm

    Ti seguo da moltissimo tempo in modo silenzioso, ma questa volta ti faccio i miei complimenti e un grande in bocca al lupo. Leggerti è stato sempre un grande piacere e quando ho letto del romanzo, nella scorsa newsletter, ho avuto un tuffo al cuore…neanche fossi mia amica di vecchia data

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 24, 2018 at 10:25 am

      Grazie Miriam, crepi il lupo! Se vorrai leggerlo, attendo la tua opinione

      svgRispondi
  • Linda

    Giugno 22, 2018 at 3:01 pm

    Ma che bello, Valeria! Sono super contenta per te 🙂 te lo meriti proprio, chissà che soddisfazione!♥︎

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 24, 2018 at 10:25 am

      Grazie Linda, è una superopportunità. Spero vorrai leggerlo e dirmi cosa ne pensi!

      svgRispondi
  • Manuela

    Giugno 22, 2018 at 3:06 pm

    In bocca al lupo Valeria, io ho già fatto l’ordine su Ibs e non vedo l’ora di leggerlo!

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 24, 2018 at 10:23 am

      Grazie Manuela, tu che sei lettrice pro mi devi dare un giudizio rotondo e completo, come dice Lo Stato Sociale.

      svgRispondi
  • Ilaria Cesa

    Giugno 22, 2018 at 3:36 pm

    Cuginaaaaaa!!! Ce l’hai fatta finalmente
    Sia chiaro che voglio autografo e dedica (non me ne vogliano le altre tue followers ma io sono di famiglia e ho il diritto “familiare” di prelazione)… Congratulazioni davvero!!!

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 24, 2018 at 10:22 am

      Certo, cugina, ti faccio una firma con gli svolazzi ma se non ne fai comprare una copia a tutte le tue squinzie della scuola di danza vengo a beccarti sotto casa.

      svgRispondi
  • Serena Puosi

    Giugno 22, 2018 at 5:02 pm

    Ciao Valeria,
    non ti conoscevo ma già da come hai scritto questo post mi piace la tua scrittura!
    Oltre a tornare sicuramente qui, ti auguro in bocca al lupo per l’uscita del tuo libro e per ogni cosa!
    So cosa si provi alla vigilia del lancio e ti dico solo di vivire appieno ogni momento!

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 24, 2018 at 10:21 am

      Crepi il lupo, e incrociamo tutte le dita! Grazie per il tuo sostegno, a presto!

      svgRispondi
  • Elena

    Giugno 23, 2018 at 2:33 pm

    Ma complimenti! Clap clap clap! Lo devo assolutamente leggere!

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 24, 2018 at 10:21 am

      Spero ti piacerà e vorrai darmi la tua opinione!

      svgRispondi
  • maltorto

    Giugno 23, 2018 at 10:42 pm

    SI, LO VOGLIO!!!
    Beh ma lo presenti a Milano vero????

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 24, 2018 at 10:19 am

      Le presentazioni inizieranno da settembre e Milano mi sento di dire che sarà sicuramente inclusa!

      svgRispondi
  • Mavie

    Giugno 24, 2018 at 7:23 pm

    Mi sono commossa. Ovviamente lo inizierò a leggere il 3 luglio stesso. Sono commossa e fiera di te ❤️

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 25, 2018 at 9:22 am

      Mavie la scena di te che ti commuovi mi sta praticamente squartando il cuore! Grazie, dimmi cosa ne pensi se vuoi e puoi!

      svgRispondi
  • Eleonora Sozzi

    Giugno 24, 2018 at 8:23 pm

    Brava Valeria!!! Lo comprerò sicuramente il libro!
    Well done!

    svgRispondi
  • Elisa

    Giugno 24, 2018 at 8:50 pm

    Complimenti Valeria, ho letto l’estratto e mi è piaciuto molto. Ho solo una domanda : uscirà anche in formato e-book o si può acquistare solo cartaceo ? Grazie in anticipo

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 25, 2018 at 9:21 am

      Ti confermo che è disponibile anche in formato e-book!

      svgRispondi
  • virginiamanda

    Giugno 25, 2018 at 4:45 am

    Ma dai! Complimenti!

    svgRispondi
  • Alessia

    Giugno 25, 2018 at 2:49 pm

    E’ proprio un libro il giusto esito ed eco di questo blog! Bravissima! Ps: Io davvero me lo appunto sull’agenda!

    svgRispondi
    • gynepraio

      Giugno 26, 2018 at 2:22 pm

      Hai un’agenda quindi per me è sì, brava, ancora.

      svgRispondi
  • Elisa

    Luglio 4, 2018 at 4:14 pm

    Ciao Valeria!
    Terrai delle presentazioni del tuo libro in giro per Torino, vero?
    Aspetto tue news!
    E…. chapeau!

    svgRispondi
    • gynepraio

      Luglio 5, 2018 at 12:19 pm

      Certo, la prima sarà il 19 settembre. Appena ho un calendario preciso lo pubblico!

      svgRispondi
  • Marta

    Luglio 6, 2018 at 3:39 pm

    Grande!!! Lo leggerò, promette bene! Un bacio

    svgRispondi
  • Cami

    Luglio 9, 2018 at 5:00 pm

    Mi è rimasta impressa una frase di Isabel Allende in una delle sue cronache più private (“La conta dei giorni”, forse? O “Il mio paese inventato”) che diceva “Un libro è come un messaggio in bottiglia, non si sa mai chi e dove lo raccoglierà”. Beh, ci pensavo ieri sera – e poi ieri notte – all’aeroporto di Cartagena de Indias, città dove ho passato il fine settimana, mentre aspettavo di prendere un volo per Bogotá, dove al momento vivo. Il tuo romanzo mi ha fatto compagnia nelle infinite ore di ritardo accumulate da una compagnia aerea low cost, mi ha accompagnata nel mio primo viaggio in solitaria in ostello e devo dire che tra un’arepa con huevo e un succo di guanábana è stato delizioso passeggiare per Torino con i tuoi personaggi.

    Spero di tornare in patria in tempo per poterti venire a stringere la mano.
    Complimenti!

    svgRispondi
  • Valentina

    Luglio 16, 2018 at 3:17 pm

    L’ho comprato in versione digitale (a malincuore, ammetto, ma non vivo in italia e quindi avrei dovuto aspettare un mese) già da un po’, ma non riesco a iniziarlo: so già che mi piacerà -adoro la tua scrittura- e voglio godermelo, non leggerlo nei momenti di scazzo o due minuti prima di addormentarmi. Sono pazza? Probabile 🙂

    svgRispondi
  • Valentina

    Agosto 31, 2018 at 10:04 am

    La ragazza assennata ha fatto bene ad aspettare il momento giusto per godersi questo libro tenero, ironico e ben scritto. Avrei voluto non finisse mai 🙂
    Complimenti! Aspetto il prossimo 😉

    svgRispondi
    • gynepraio

      Settembre 2, 2018 at 2:56 pm

      Grazie, sarebbe bellissimo poter scrivere ancora!

      svgRispondi

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.